Quando gli scrittori intervistano i lettori: La lettrice segreta

Ci siete tutti? Ecco qui la prima intervista della serie “Quando gli scrittori intervistano i lettori”. Il desiderio di conoscere meglio chi sta dall’altra parte è frutto della convinzione che fare lo scrittore non è solo scrivere, ma è scrivere per… a volte m’immagino di scrivere per una persona in particolare. Lo scrivere è senza dubbio un’interazione tra scrittore e lettore. E quindi, vi lascio alle belle parole della Lettrice Segreta.

 La lettrice segreta

Ciao, Lettrice Segreta. Iniziamo proprio da qui: perché questo nome?

Ciao Erica! Oh mamma, che emozione… è la prima volta che mi trovo dalla parte dell’intervistato. Grazie di cuore per avermi invitata nel tuo angolo virtuale! Ormai in molti sanno che il mio vero nome è Gaia, ma quando più di un anno fa ho aperto il blog, cercavo un nickname che mi rispecchiasse, ma che allo stesso tempo mi proteggesse in qualche modo. Nel corso della mia vita il web non si è sempre rivelato un amico. Ho voluto quindi prendere un po’ di tempo per ambientarmi e farmi conoscere, e poi rivelare a poco a poco chi sono davvero 😀 È nata quindi la Lettrice Segreta, un nome che ormai mi accompagnerà per sempre (spero) e a cui mi sono affezionata molto più di quanto mi aspettassi!

Il tuo blog si chiama Le parole segrete dei libri, come mai anche qui c’è “un segreto”… Ti piace essere misteriosa o ti piace risolvere i misteri?

Nessun mistero vero e proprio, se vogliamo essere sinceri… Quando ho deciso di creare uno spazio virtuale tutto mio dedicato alla lettura, mi sono subito chiesta quale nome potesse avere. Ho pensato a me e a tutti i “booklovers” che conoscevo: ho immaginato le emozioni che il libro può donarti sotto forma di parole, parole che da persona a persona cambiano (essendo la lettura estremamente soggettiva) e sono note solo al singolo lettore. Nella mia mente il mio blog si era quindi trasformato in una finestra attraverso cui quelle “parole segrete” che solo io conoscevo, perché donatemi dai romanzi pagina dopo pagina, potevano essere rivelate ad altri lettori. Da qui… LE PAROLE SEGRETE DEI LIBRI ❤

Quando è nata la tua passione per i libri?

Ahimè io sono diventata una lettrice “in ritardo”, se così possiamo dire… ho iniziato a leggere per passione intorno ai 17-18 anni, e da quel momento i libri non mi hanno più lasciata. Prima di allora, io e la lettura eravamo praticamente agli antipodi! Leggere era una noia incredibile, probabilmente per colpa di alcuni insegnanti che invece di invogliarmi a leggere mi costringevano a farlo. Costrizione, per me, significa un blocco e quindi mi porta a non fare assolutamente ciò che mi viene imposto, pur conoscendo le conseguenze… Intorno ai 18 anni la mia vita è stata completamente stravolta, ho perso ogni riferimento e ogni punto fisso. I LIBRI MI HANNO SALVATA. Fra le loro pagine ho trovato quei mondi felici che non facevano più parte della mia vita, e piano piano, aggrappandomi a quell’ancora fatta di carta stampata ho ricominciato a vivere.

Quanti libri leggi all’anno e quali sono i tuoi generi preferiti?

Dipende… diciamo che raggiungo la cinquantina, libro più libro meno, ma i miei numeri sono molto influenzati dallo studio universitario e dal lavoro, cose che ovviamente riducono drasticamente il tempo libero! Per quanto riguarda i generi cerco sempre di spaziare e di leggere cose diverse (specialmente da quando ho aperto il blog), ma sul podio ci sono sempre i romanzi storici e i fantasy. Anche i thriller, ad essere sincera, mi piacciono molto, soprattutto quelli che hanno forti influenze storiche o artistiche (alla Dan Brown per intenderci) eheheh XD

Ci dici qualcosa riguardo la tua bella iniziativa Once upon a BOOK CLUB?

Assolutamente! Il Once upon a BOOK CLUB è un vero e proprio club del libro virtuale. È nato quasi per caso in seguito ad una chiacchierata fra vari blogger, ed oggi ospita circa un centinaio di lettori da tutta Italia, alcuni anche parecchio attivi, che leggono romanzi insieme a me e alle mie due collaboratrici e partecipano quotidianamente alle attività che organizziamo. Sono davvero contenta di come sta procedendo! A marzo leggeremo un grande classico della letteratura inglese, Jane Eyre di Charlotte Brontë.

Ti dedichi anche alla scrittura? Se sì, in che modo?

Mi è sempre piaciuto scrivere ed inventare storie, sin da bambina! Mi è stata donata una fervida fantasia e mi preoccupo di tenerla attiva costantemente. Se dovessi parlare di obiettivi a breve termine, potrei soltanto dirti quello di continuare a scrivere sul blog, ma se guardiamo ad un futuro più lontano mi vedo sicuramente a sperimentare anche la scrittura di un romanzo! Prova ad immaginare una ragazzina che nel cofanetto della mamma trova un gioiello bellissimo, importante, tutto un luccichio con le sue meravigliose gemme… Non si sente ancora in grado di portarlo in pubblico, ma lo prova tutti i giorni a casa nella sua stanza e si guarda allo specchio per capire «Come mi sta? È arrivato il momento giusto?» Ecco, questa è la sensazione che provo quando parlo dei miei scritti… non mi sento ancora pronta per portarli alla luce del sole, ma sono certa che prima o poi brilleranno davanti agli occhi di tutti 😀

In questi giorni stai celebrando il primo compleanno del tuo blog, ti va di tirare le somme e raccontarci un po’ la tua esperienza come blogger?

Non potrei essere più felice di così! Non avrei mai immaginato tutto quello che ho raggiunto in un solo anno 😀 Devo ammettere che certe volte l’impegno e la costanza pagano, in questo caso lo hanno fatto sicuramente. Ho tanti autori e case editrici che affidano i loro lavori, i loro tesori, alle mie mani e non riesco a non sentirmi onorata e orgogliosa di questo. Il blog ha raggiunto tanti bei traguardi anche a livello di “numeri” (iscrizioni, visualizzazioni, commenti ecc.), e non può che farmi piacere anche questo! Ho i miei periodi “no”, questo è normale… ma cerco sempre di rialzarmi e continuare il mio percorso insieme a chi mi sostiene e apprezza ciò che faccio! Le sorprese da parte di tutti i miei lettori sono sempre dietro l’angolo pronte a lasciarmi un sorriso ❤

Hai dei nuovi progetti riguardo a iniziative, blog, letture… o altro?

Io sono un vulcano in continua eruzione, ho sempre nuove idee che mi passano per la testa e se non le realizzo… beh meglio non pensarci! 😛 Al momento sto cercando di perfezionare tante piccole cose già avviate, ma stai certa che le novità non mancheranno! Giusto per rimanere in tema, lasciamo un velo di mistero su questo punto. Sono o non sono la Lettrice Segreta? 😀

Ti è piaciuta questa intervista? Lasciami un commento, un “like”,  iscriviti al blog se ti va… la tua opinione è molto importante per me!

Annunci

6 pensieri su “Quando gli scrittori intervistano i lettori: La lettrice segreta

  1. L’ha ribloggato su Le Parole Segrete dei Librie ha commentato:
    Siamo quasi sempre noi blogger ad intervistare gli autori… perchè, allora, non dovrebbe succedere il contrario? XD Erica Stori, autrice (e da poco anche blogger), ha deciso di aprire una rubrica dedicata ai lettori, dove proprio questi ultimi sono protagonisti!
    La prima intervista è dedicata a… ME! ❤
    Ringrazio di cuore Erica per avermi proposto questa intervista a cui ho risposto davvero con estremo piacere 😀

    Liked by 3 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...